(UVA FRAGOLA BIANCA) ISABELLA BIANCA

StampaEmail
Molto aromatica e profumata, è la versione bianca della fragola nera.
Valutazione: Nessuna valutazione
Descrizione

RICERCA RODOTTI >> Categoria d'uso >> Scegli tutti o solo Bio >> Linea Prodotto >> Componente FERTIL N 12.5 100% AGROGEL® Uva da Tavola Nome botanico: Vitis vitifera Famiglia: Vitaceae Breve descrizione: Pianta rampicante, molto ramificata. Le foglie sono verde chiaro, in autunno assumono delle colorazioni purpuree, gialle o arancioni e divengono molto decorative. Periodo di fioritura: La vite fiorisce verso i primi di giugno. I frutti sono disposti a grappolo e si chiamano acini. Area di origine: Tran Caucasica. Compare in Europa verso la fine del Terziario, ma la sua utilizzazione risale al Neolitico (nell'Europa mediterranea veniva coltivata per produrre uve da vino mentre nell'Europa caucasica per la produzione di uva da tavola). Accorgimenti e cure: Esposizione e luminosità: Luminosa, poiché dalla quantità di sole dipende il grado zuccherino degli acini. Temperatura: Negli ambienti viticoli dell'Italia meridionale ed insulare per l’uva da tavola non esiste il problema di un adeguata insolazione iche risulta generalmente più che sufficiente, mentre iniziano a manifestarsi danni quando le temperature scendono a -15°C in inverno e -5°C in caso di brinate tardive. E’ necessaria un'oculata regimentazione idrica per soddisfare al meglio le richieste diverse nelle varie fasi del ciclo vegetativo. Ove possibile è sempre utile la fertirrigazione Avversità e parassiti: Avversità non parassitarie: Sono rappresentate da difficili condizioni climatiche, dalle alterazioni dovute a carenze o eccessi nutrizionali e idrici, Le carenze nutrizionali riguardano prevalentemente i meso e i microelementi in quanto i macroelementi vengono regolarmente apportati con le concimazioni ordinarie. Micosi: Le malattie fungine sono sicuramente quelle che determinano, o possono determinare, i maggiori danni alla vite. A quelle conosciute da molto tempo, come la peronospora, l'oidio, la botrite, se ne sono aggiunte di nuove, come il mal dell'esca, l'escoriosi, l'eutipiosi. Parassiti animali: Tra gli insetti, ricordiamo: tignola, tignoletta, cicaline, alcuni insetti nottuidi (sigaraio), oltre ai vari ragnetti. Curiosità: Medicina: Gli estratti delle foglie sono usati in preparati medicinali per il trattamento di malattie venose e disturbi di irrorazione sanguigna, inoltre, il vino è utilizzato per la produzione di vini medicinali con azione stimolante sull'appetito. Cucina: Con i frutti si possono produrre succhi limpidi; sciroppati al naturale da aggiungere alle macedonie; prodotti conservati in alcool; distillazione;uva secca.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie.